I Diamanti e la Loro Storia

Sono poche che le cose al mondo che esercitano il fascino di un bellissimo diamante. Quando guardiamo un diamante rimaniamo immobili e colpiti dalla magia che emana, una bellezza unica, ed ecco che nel tempo è venuto naturale attribuire a questo stupendo minerale una serie di funzioni, soprattutto decorative, spirituali, ed addirittura mediche.

Pare che i diamanti siano stati scoperti circa 3000 anni fa in India, è in quel periodo ed in quel luogo che la gente inizia a scoprire la magia di questo regalo della terra.

Il vero successo inizia nel corso del 13° secolo, quando diventa ambito regalo e componente di bellissime creazioni di gioielleria. E’ a cavallo tra il 16° ed il 17° secolo che i diamanti raggiungono una larga diffusione, conseguenza delle sofisticate tecniche di taglio che conferiscono alla pietra massima lucentezza e fascino.

Un accessorio da indossare la sera, poiché era considerata cosa volgare indossare un gioiello di diamanti di giorno.

Sebbene oggi sia Anversa la capitale del commercio e della lavorazione dei diamanti, pare che tutto sia partito da Venezia, dove nel 13° secolo ci fu una grande industria per il taglio dei diamanti, e dopo si diffuse anche a Parigi.

Nei periodi di cui stiamo parlando l’estrazione avveniva prevalentemente in Sud America, ma le cose cambiano verso la fine dell’800, quando vengono scoperte enormi miniere di diamanti in Sud Africa.

L’aumento della disponibilità trasforma il diamante da pietra rarissima ad un qualcosa che può essere acquistato quasi da tutti. Rimaneva ovviamente un prodotto costosissimo, ed era la gente ricca o benestante a poterselo permettere.

Grazie alle nuove tecnologie, nel corso della storia dei diamanti sono state scoperte tantissime miniere, distribuite in ben 20 paesi del mondo, molte in Antartide, Europa, Africa, Australia, Brasile, e Siberia.

E’ l’India uno dei principali esportatori di diamanti, e può vantare una produzione annuale di 100 milioni di carati. E’ da secoli che il principale esportatore è il Sud Africa, ma si difendono bene anche l’Australia e la Russia.